mercoledì 25 gennaio 2023

CS GIORNATA DELLA MEMORIA “IL DOVERE DI ESSERE MEMORIA”- Venerdì 27 gennaio 2023, ore 20.30, Centro Balducci - Zugliano

 GIORNATA DELLA MEMORIA


“IL DOVERE DI ESSERE MEMORIA”

Venerdì 27 gennaio 2023, ore 20.30, Centro Balducci - Zugliano


SALUTI:     Denis Lodolo, sindaco di Pozzuolo del Friuli
don Paolo Iannaccone, presidente del Centro Balducci


PRESENTAZIONE DELLA SERATA: Vito Di Piazza
 
TESTIMONIANZA: Bruno Fabretti, sopravvissuto alla deportazione nei lager nazisti


RIFLESSIONI:     “La banalità del male”
Massimiliano Pozzo, del gruppo culturale del Centro Balducci
                                               
“Memoria attiva di Giulio”
Paola Deffendi e Claudio Regeni, genitori di Giulio

Riflessione di Pierluigi Di Piazza sulla Giornata della Memoria
letta da Vito Di Piazza, fratello di Pierluigi


VOCE RECITANTE: Aida Talliente, attrice e autrice di spettacoli teatrali


MUSICHE:         Domus Musicae Quartet

Violino: Giovanni Di Lena
Fisarmonica: Andrea Valent
Contrabbasso: Giuseppe Tirelli
Percussioni: Francesco Tirelli

CARO BABBO NATALE, IL SINDACO INCONTRA I BIMBI CHE HANNO SCRITTO LE LETTERINE

 COMUNE DI GORIZIA



Mercoledì 25 gennaio 2023, alle ore 15.30, nella sala Bianca del municipio di Gorizia, il sindaco, Rodolfo Ziberna, incontrerà i bambini autori dei pensieri segnalati fra le quasi mille letterine arrivate nell'ambito dell'iniziativa "Caro Babbo Natale".

sabato 21 gennaio 2023

IL PUNTO DEL PRESIDENTE FLAVIO D'AMBROSI: Federazione e movimento pugilistico lombardo. Insieme per costruire il futuro del pugilato italiano

 

Il Presidente FPI Flavio D'Ambrosi ha incontrato stamane (21/1, ndr) a Milano, presso la sede del CONI Lombardia, le società e i tesserati del CR FPI Lombardia.

Un meeting in cui il Presidente ha illustrato i programmi per questo 2023, confrontandosi con i presenti sulle problematiche e le esigenze del territorio.

"Federazione e movimento pugilistico lombardo. Insieme per costruire il futuro del pugilato italiano.

Siamo all'inizio - queste le dichiarazioni del Presidente D'Ambrosi a latere del meeting -del nuovo anno ed in continuità con il periodo iniziale del mio mandato da Presidente, ho proseguito gli incontri con le società, i tecnici ed i Comitati regionali.
Oggi è stata la volta del Comitato Lombardia guidato con estrema professionalità e competenza dal Presidente Massimo Bugada.
Proprio in presenza dei componenti del C.R., dei Consiglieri federali Carlotta Luchini Rigatti e Salvatore Cherci, e del Coordinatore del settore sanitario Prof. Mario Sturla, lo scrivente ha illustrato le politiche sportive e le attività della Federazione.
Nel corso dell'incontro, svoltosi in un clima di massima cordialità, le tante società presenti ed i numerosi tecnici hanno apprezzato l'operato della Fpi e del suo Consiglio federale.
Le società lombarde hanno potuto analizzare gli ottimi risultati conseguiti nell'ultimo biennio - attraverso dati inconfutabili illustrati dal sottoscritto - ed hanno condiviso la piena consapevolezza che il pugilato italiano sta crescendo nella giusta direzione.
Da oltre un anno, si ripetono le straordinarie imprese dei nostri pugili Azzurri e le palestre sono tornate a riempirsi di giovani talentuosi. Il circuito Pro non è da meno e la sua crescita, rispetto agli anni passati, è tornata ad essere oggetto di attenzione mediatica.
Chi scrive ha evidenziato, con numerose slide, la continua crescita, qualitativa e qualitativa, dell'intero movimento testimoniata da dati che lasciano trasparire, senza ombra di dubbio, un pugilato vivo e positivamente indirizzato a nuovi interessanti traguardi.
Certo, nulla è improvvisato. I successi si costruiscono lavorando con professionalità e passione; come sta facendo l'intera dirigenza federale ed il movimento pugilistico lombardo che, coordinato con maestria dal Presidente Bugada, sta fornendo un contributo rilevante proprio alla risalita del pugilato nazionale.
La regione Lombardia è ormai una realtà solida per il pugilato italiano, e lo dimostra la costante evoluzione qualitativa dei suoi atleti.
Al termine dell'incontro il sottoscritto ed il Presidente Bugada hanno condiviso l'idea che soltanto una piena unità di intenti ed una forte sinergia, potranno sostenere il futuro del pugilato italiano.
Per questo, chi scrive sta già operando per costruire la squadra del prossimo quadriennio all'interno della quale l'amico Massimo Bugada e la Lombardia tutta potranno giocare, insieme alle altre Regioni, un ruolo importante.
Il pugilato italiano c'è ed è più vivo che mai. Persone serie e competenti lavorano ogni giorno - in tutta Italia - per costruire il futuro di questa grande ed immensa arte.
Prossima tappa regione Lazio."

MILANO LINATE, POLIZIOTTO SI TOGLIE LA VITA. DE LIETO/ PICARDI: IL “VIRUS SUICIDA” HA RIPRESO A MIETERE VITTIME

 COMUNICATO STAMPA


MILANO LINATE, POLIZIOTTO SI TOGLIE LA VITA. DE LIETO/ PICARDI: IL “VIRUS SUICIDA” HA RIPRESO A MIETERE VITTIME. OCCORRE CAMBIARE STRATEGIA


Ci risiamo, il “virus suicida” ha ripreso nuovamente a mietere vittime. Un Assistente Capo in servizio a Linate (MI), ha deciso di togliersi la vita. I Segretari Generale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) e del PNFD “Polizia Nuova Forza Democratica”  Antonio de Lieto e Franco Picardi hanno dichiarato: Il LI.SI.PO. e il PNFD si uniscono all’immenso dolore della famiglia del poliziotto che si è tolto la vita. E’ doveroso sottolineare che Il LI.SI.PO. ed il PNFD,  più volte hanno sollecitato il precedente Ministro dell’Interno ed il Capo della Polizia sulla necessità di istituire, presso tutti gli Uffici di Polizia, un pool di psicologi a stretto contatto con gli operatori di Polizia in tutti gli uffici e/o posti di lavoro, in modo tale da intervenire per tempo su qualsiasi situazione sospetta che l’appartenente alle Forze dell’ordine stesse vivendo, assicurando così allo stesso modo il necessario supporto al fine di evitare il verificarsi di qualsiasi atto drammatico. Ad oggi, a giudizio del LI.SI.PO./ PNFD – hanno rimarcato de Lieto e Picardi – non si sono visti i risultati sperati. Si continua a percorrere la stessa strada. A parere delle predette OO.SS. il tavolo per la prevenzione e gestione delle situazioni di disagio per il personale della Polizia di Stato non ha sortito l’effetto sperato. Mega riunioni e fiumi di parole hanno evidenziato i leader del LI.SI.PO. e del PNFD di certo non servono a debellare il “virus suicida” nella Polizia di Stato. Signor Ministero dell’Interno, signor Capo della Polizia, è necessario a giudizio delle suddette OO.SS. voltare pagina: troppe mamme, troppe mogli e troppi figli piangono gli appartenenti della Polizia di Stato  che si sono suicidati e attendono la giusta risoluzione  per debellare definitivamente questa “strage silenziosa” che a parere del LI.SI.PO./PNFD, non passa attraverso le mega riunioni dove si sprecano fiumi di parole”! Come se non bastasse a completamento della “torta” vi è la ciliegina: RIFORMA CARTABIA che produrrà non pochi problemi agli operatori di Polizia. Nel corso dell’anno 2022 si sono verificati 21 suicidi nella Polizia di Stato, di cui uno da poco in pensione (più 3 tentativi di suicidio) UN BOLLETTINO DI GUERRA!!!


giovedì 19 gennaio 2023

Dobrodelni koncert za Kras - v petek, 27.1. v Kulturnem domu v Gorici

 TISKOVNO POROČILO



»HVALA ZA POMOČ NAŠIM GASILCEM IN PROSTOVOLJCEM«

DOBRODELNI KONCERT »ZA KRAS«

Nastopajo: TISH, DAMJANA GOLAVŠEK in BIG BAND NOVA

Petek, 27. januarja 2023 ob 20. uri

KULTURNI DOM GORICA



Mnoge slovenske kulturne organizacije, med katerimi sta v prvi vrsti Kulturni dom in kulturna zadruga Maja, se redno pridružujejo humanitarnim akcijam, ker menijo, da dajati prinaša večjo srečo in izpolnitev, kot prejemati.

Skupno z kulturnima društvoma Kremenjak iz Jamelj in Danica z Vrha in pod pokroviteljstvom krovnih organizacij SKGZ in SSO ter občin Doberdob in Sovodnje ob Soči, se tokrat Kulturni dom in zadruga Maja zavestno in aktivno pridružujeta osrednji solidarnostni glasbeni pobudi: »Dobrodelni koncert »za Kras« - hvala za pomoč našim gasilcem in prostovoljcem«. Pobudnika tega solidarnostnega koncerta sta Rotarijski klub »Siliganum« iz Solkana in glasbeno društvo »Nova« iz Nove Gorice.

Dobrodelni koncert bo na sporedu v petek, 27. januarja 2023, ob 20. uri v Kulturnem domu v Gorici (ul. Brass, 20). Na odrskih deskah doma se bo ob tej priložnosti predstavil novogoriški orkester Big band Nova z dvema izvrstnima gostjama, ki ju goriška publika dobro pozna: slovensko pevko in igralko Damjano Golavšek ter Tish – Tijano Borić, mlado in nadebudno pevko iz Gorice. 

Izkupiček dobrodelnega koncerta bo izročen gasilcem in prostovoljcem (z Goriškega in Novogoriškega), ki so pomagali pri gašenju lanskega požara na Krasu.


Tish oz. Tijana Borić, je 23-letna Goričanka srbskih korenin, ki je obiskovala slovenske drugostopenjske srednje šole v Gorici, je zaslovela pred nekaj leti z nastopom v priljubljeni italijanski Tv-oddaji Amici di Maria De Filippi. 


Damjana Golavšek je znana slovenska avtorica in pevka. Večkrat je nastopila na festivalu Melodije morja in sonca, na Pop delavnici in festivalu Slovenskih popevk.  Leta 2015 je bila izbrana za eno izmed glavnih vlog v slovenski različici muzikala Mamma Mia!. Že vrsto let nastopa s skupino Dinamitke, ki so leta 2019 izdale svojo prvo avtorsko skladbo »V mojem filmu«. V letu 2022 je bila ena izmed tekmovalk 6. sezone šova »Znan obraz ima svoj glas«.


Big band Nova deluje že od leta 1996, ko je bilo ustanovljeno tudi Glasbeno društvo Nova. Pobudniki so sledili ideji o ustanovitvi tovrstne zasedbe v Novi Gorici. V njem sodelujejo mladi talenti, ljubitelji glasbe in profesionalni glasbeniki. Sprva skromni nastopi, so do danes prerasli v obsežnejše celovečerne koncerte. Orkester vodi priznani slovenski dirigent Damjan Valentinuzzi.


Vstopnina (dobrodelni prispevek): € 20,00. Za informacije in predprodajo vstopnic: Kulturni dom Gorica (Ul. Brass 20 - tel. +39 0481 33288 – info@kulturnidom.it).




mercoledì 18 gennaio 2023

Laura Grusovin - odprtje razstave v Kulturnem domu v Gorici v sredo 18.1.

 


SPOROČILO ZA MEDIJE




OTVORITEV RAZSTAVE PRIZNANE GORIŠKE SLIKARKE

LAURE GRUSOVIN

V GALERIJI KULTURNEGA DOMA V GORICI

Sreda, 18. januarja 2023, ob 18. uri




V sredo, 18. januarja 2023, ob 18. uri, bo v galeriji Kulturnega doma v Gorici (Ul. Brass, 20 - Italija), odprtje razstave priznane goriške slikarke Laure Grusovin, ki nosi naslov »Ricordi da un percorso« (Spomini iz umetniške poti).


Laura Grusovin se je rodila leta 1955 v Gorici, kjer danes še vedno živi in dela. Slika predvsem v olju. Po figurativnih delih iz začetka osemdesetih let se je Laura Grusovin usmerila v neonadrealizem. V zadnjem obdobju se je povrnila k bolj realističnemu odslikavanju misli. V zadnjih petindvajsetih letih je priredila nad petindvajset samostojnih razstav in udeležila se je preko stotih skupinskih razstav v Italiji, Avstriji, Sloveniji, Španiji, Veliki Britaniji, Finski, Belgiji, Poljski in ZDA.


Nedavno od tega je v Črnomlju slovenski likovni kritik Mirko Jutešek o goriški umetnici izpostavil naslednje: »Kako smiselno in pomembno je biti aktiven, vedno znova in drugačnega vidika razkrivamo lahko v uspešnih dejavnostih Laure Grusovin. V bistvu v slikarstvu šele ugotavlja, kaj ji najbolj »leži« in že so pred nami resni, upoštevanja vredni ustvarjalni slikarski rezultati. Vse slike so privlačne za pogled in so v bistvu rezultat močne in disciplinirane umetnikove koncentracije in so zato domišljene in izpovedno močne. Prepričljivo čuten je slikarkin odnos do naravnega, pri čemer učinkovito skladna ekspresivnost forme v bistvu nekako zakrije neizrazitost, v načinu podajanja atmosfere osamljen primer kot enkratna epizoda.


Razstavo v goriški galeriji prireja Kulturni dom v Gorici v sodelovanju s kulturno zadrugo Maja iz Gorice (v okviru projekta »Čedermaci današnjega časa«), s pokroviteljstvom Dežele Furlanije Julijske krajine in občin Gorica in Nova Gorica (Evropska prestolnica kulture 2025).


Razstava bo odprta vse do 12. februarja 2023 po sledečem urniku: (od ponedeljka do petka) od 10.00 do 12.30 in od 15.30 do 18.00 ure, ter v večernih urah med raznimi kulturnimi prireditvami.


L’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati di Confartigianato ha consegnato questa mattina alcuni doni agli ospiti di Casa Albergo NOTA STAMPA

 L’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati di Confartigianato ha consegnato questa mattina alcuni doni agli ospiti di Casa Albergo.

 

Presenti, la Presidente Teresa Bortolin e il Consiglio di ANAP, l’Assessore alle Politiche per gli anziani del Comune di Monfalcone Giuliana Garimberti, il Consigliere comunale Irene Cristin e la direttrice della struttura Antonella Valletta. 

 

“Ringrazio l’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati, che ha voluto portare dei doni agli ospiti di Casa Albergo”, commenta l’assessore Garimberti. 

“Una bellissima occasione per ricordare ai nostri anziani quanto siano importanti e per strappare un sorriso agli ospiti di questa bellissima struttura”. Struttura che “ospita ben 120 persone, con diversi gradi di autonomia” ricorda la direttrice Valletta, “accuditi dal personale specializzato che opera in Casa Albergo”.


“Siamo in continuo contatto con l’interno di Casa Albergo” spiega il Sindaco Cisint, “e cerchiamo di occuparci dei nostri “nonni” con grande responsabilità e sensibilità, motivo per cui le rette continuano a scendere, permettendo accessibilità a più fasce di popolazione”. Le famiglie infatti, grazie anche ai contributi regionali, ad oggi, possono risparmiare tra i 547 ai 912 € all’anno rispetto agli anni passati”.