sabato 3 dicembre 2022

BONUS DI NATALE PER I DEPUTATI DI 5500 €, PER COMPRARE TABLET TELEFONI E PC. DE LIETO LI.SI.PO.: SCHIAFFO ALLA MISERIA

 COMUNICATO STAMPA


BONUS DI NATALE PER I DEPUTATI DI 5500 , PER COMPRARE TABLET TELEFONI E PC. DE LIETO LI.SI.PO.: SCHIAFFO ALLA MISERIA

  



Un maxi-bonus di Natale per i deputati di 5500 €, i parlamentari possono utilizzare la somma per le dotazioni tecnologiche per acquistare smartphone, cuffiette, tablet,  PC e monitor fino a 34 pollici. La scorsa legislatura – secondo quanto ricostruito da importanti organi di informazioni  – il bonus fu meno della metà 2.500 €, più che raddoppiato rispetto alla precedente legislatura  che, sotto la guida dell'ex presidente Roberto Fico, furono anche soggetti a serrati controlli  rispetto alle presenze in aula degli stessi deputati. Sembra un vero e proprio regalo di Natale, che riceveranno solamente  i componenti della Camera dei deputati. A tal riguardo il Segretario Generale Nazionale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) Antonio de Lieto ha dichiarato: il bonus di 5500 € per i deputati, riferito all’acquisto di materiale tecnologico, è un vero e proprio schiaffo alla miseria !!! Giova evidenziare che i signori deputati percepiscono stipendi stratosferici pertanto si possono permettere di acquistare materiale tecnologico per importi ancor più superiore al bonus. In questi giorni di freddo, il pensiero volge verso i clochard, quei cittadini invisibili, che tutti incontriamo  nei posti più diversi, che comunemente, vengono chiamati “barboni”  e che tanti fingono di non vedere. Strano Paese , il nostro  - ha sottolineato de Lieto - Si elargiscono 5500 € ai deputati per l’acquisto di  materiale tecnologico ma non se ne  trovano, per garantire  un tetto  ed il minimo vitale, ad esseri umani, a nostri fratelli, che non hanno la forza di protestare, di urlare la loro  rabbia verso l’indifferenza di tanti. Un invalido, riceve 280€ al mese, milioni di pensionati, hanno pensioni di circa 500 €, o anche meno, milioni di altri pensionati stentano ad acquistare l’indispensabile, milioni di famiglie stentano   ad arrivare alla fine del mese e, nel tempo, hanno attinto, mese dopo mese, ai risparmi, diligentemente accantonati  in passato, ora per molti,  questa risorsa si è esaurita o si sta esaurendo. Gli Italiani sono sempre più poveri, in tanti  non riescono ad arrivare alla fine del mese. Il nostro è, praticamente, un Paese dalle tasche vuote. La disoccupazione è alle stelle ed il governo cosa fa? Si preoccupa – ha concluso de Lieto - di assegnare somme di denaro corpose ai deputati per lì’acquisto del materiale sopra evidenziato. Che dire poi della “crociata” del governo con il fine di abolire il reddito di cittadinanza, unica fonte economica per molti italiani poveri !!!

Roma, 2 dicembre 2022.


AGENDA STORICA DI GORIZIA 2023 15^ edizione - martedì 20/12/2022 ore 18 - Kulturni Dom Gorizia

 Associazione –Društvo

RAT –SLOGA PromoSKulturE ODV

                                                                                          Sede legale – legalni sedež: Doberdo’ del Lago-Doberdob

    P.zza San Martino- Trg sv.Martina, 11

Sede amministrativa e operativa – Upravni in operativi sedež

Gorizia -Gorica – Via Ul. Pajer di Moriva,8

Tel.0481 –20527  - cell. 3351323681

C.F-  -   Davčna številka  91016320318

e-mail: rat-sloga@telemaretv.it – pec: ratsloga@pec.it sito web:www.ratsloga.it

                                                streaming TELEMARE TV GORIZIA https://telemaretv.blogspot.com/p/guarda-la-tv.htm

   Comunicato stampa

martedì 20 dicembre 2022 alle ore 18 a Gorizia al Kultrni dom di via Brass, 20 - presentazione dell'agenda storica 2023 del dott, Stelio Raida

con l'intervento dei curatori Carlo Bresciani, Marina Bressan, Lara Devetak,
Vanni Feresin, Elisa Hoban, Diego Kuzmin, Alex Pessotto,
Ilaria Tassini, Sergio Tavčar, Federico Vidic

Cs Open day del PAFF! del 7 dicembre - Invito alla cerimonia di intitolazione di una targa a Salvatore Oliva

 




Il PAFF! compie 4 anni: Open Day con appuntamenti e attività

Il 7 dicembre dalle 10 alle 22 con ingresso libero


Alle 11.30 cerimonia in ricordo di Salvatore Oliva


Pordenone, 03 dicembre 2022 – Il 7 dicembre il PAFF – Palazzo Arti Fumetto Friuli di Pordenone scavalla il quarto anno di attività e per l’occasione organizza una giornata di eventi per tutti i gusti e tutte le età: l’apertura è prevista alle 10 e continua fino alle 22, con ingresso gratuito. L’appuntamento è un momento di restituzione per ringraziare la città e il territorio dell’affetto, partecipazione, gradimento che hanno sempre dimostrato verso il PAFF!, uno dei contenitori culturali creativi più dinamici in ambito nazionale che è realizzato da Associazione Vastagamma APS, con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia negli spazi messi a disposizione da Comune di Pordenone.

Il programma prevede alle 10 l’apertura delle tre mostre: The Spirit of Will Eisner, Tony Wolf – Attenti al Lupo e Nel segno di TEX - Emanuele Barison.

Alle 11.30 cerimonia di scopertura della targa dedicata a Salvatore Oliva, grande appassionato e studioso del fumetto, che è stato tra gli ispiratori della nascita del PAFF!. Alla cerimonia sono state invitate le istituzioni cittadine, la moglie Cristina Colizzi ed è aperta a tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscere il compianto amico.

Dalle 15 alle 18, spazio all’intrattenimento e alle attività per le famiglie con i laboratori per i più piccoli e le letture animate proposte in collaborazione con Molino Rosenkranz, le visite guidate alla mostra di Tony Wolf e il taglio della torta di compleanno del PAFF!

Alle 18.30 l’innovativo progetto Allestimento Solidale l’esclusiva opportunità di portarsi a casa (letteralmente), attraverso la forma di un’asta solidale semiseria e non convenzionale, i preziosi allestimenti scenografici - gigantografie, sagome, pannelli - delle mostre passate del PAFF!. Un progetto di economia circolare e responsabilità sociale fermamente voluto dal direttore artistico Giulio De Vita, che prevede anche la donazione gratuita di materiali neutri a scuole, enti e associazioni interessate. 

E di seguito la festa continua, allietata da un aperitivo, con il dj set di Mary Disastro fino a chiusura. 

Don Alberto 90-letnik - srečanje v petek 9.12. ob 18. uri Kulturni dom Gorica

 TISKOVNO SPOROČILO



Srečanje z Don Albertom De Nadaijem

ob njegovi 90-letnici

Petek, 9. decembra 2022 ob 18. uri

KULTURNI DOM v GORICI




V petek, 9. decembra 2022 ob 18. uri, bo v Kulturnem domu v Gorici (ul. Brass, 20), srečanje z goriškim župnikom - delavcem Don Albertom De Nadaijem, ob njegovi 90-letnici. Z njim se bo pogovarjal goriški novinar in pisatelj Andrea Bellavite, medtem ko bo uvodno misel podal predsednik Kulturnega doma Igor Komel.

Don Alberto De Nadai je na Goriškem stvaren simbol solidarnosti in vzajemnosti, saj je vse svoje življenje dobesedno »daroval« bližnjemu, oziroma »zadnjim« na družbeni lestvici: revežem, zapornikom, emigrantom, itd. V letih ’80 je bil med osrednjimi pobudniki ustanovitve socialne zadruge Arcobaleno v Gorici, ki se je v naslednjih desetletjih izkazala, kot nadvse pomembno in dobrodošlo zatočišče mnogim, ki jim življenjska pot ni bila posejana s cvetjem. Don Alberto je pri raznih socialnih, mirovnih in solidarnostnih pobudah redno sodeloval z mnogimi goriškimi ustanovami, kamor gre prišteti tudi sodelovanje s Kulturnim domom v Gorici in kulturno zadrugo Maja (Sonce miru, »Kdor takoj pomaga, dvakrat pomaga«, Manifestacija za mir »6. avgust – Hirošima '45« itd.).

Svojevrstni večer prirejata Kulturni dom v Gorici in kulturna zadruga Maja iz  Gorice, (v okviru projekta »Čedermaci našega časa»), v sodelovanju z goriškim Odborom za mir, združenjem Apertamente, zadrugo Arcobaleno in združenjem »1001« ter pod pokroviteljstvom Dežele Fjk.


Il Comandante Alfa a Monfalcone per un corso sulla sicurezza COMUNICATO STAMPA

 Medaglia Mauriziana al Merito di dieci lustri di carriera militare, Medaglia Afghana Loya Jirga consegnata dal presidente Hamid Karzai per l’Operazione Corona; Croce Commemorativa per l’Attività di soccorso internazionale in Iraq; Croce Commemorativa per il Mantenimento della pace in Afghanistan.

Missioni a Kabul, in Bosnia,a Nassiriya, a Baghdad.
Ha ricevuto la Croce d’Oro al merito dell’Arma dei Carabinieri, è Cavaliere dell’Ordine Militare d’Italia, Commendatore dell’ Ordine al Merito della Repubblica italiana, Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana, Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana.

È il Comandante Alfa, volto nascosto, che stamattina presso l’Europalace di Monfalcone ha tenuto un corso di sicurezza indirizzato alle forze di Polizia Locale di Monfalcone, Grado e Pordenone. Presenti il Sindaco Anna Maria Cisint e il vice Sindaco Antonio Garritani, Ufficiale in pensione.

“Abbiamo potuto conoscere e apprezzare la statura morale e professionale del Comandante Alfa” commenta il Sindaco, “e abbiamo concordato un suo futuro apporto in Città, soprattutto nelle scuole”. Il Comandante, infatti, è una “testimonianza vivente”, nelle parole del vicesindaco Garritani, “della lotta al terrorismo e alla mafia”. Ha vissuto, infatti, terrorismo e antiterrorismo, mafia e anti mafia, ha alle spalle quarant’anni di lotta alla malavita e di missioni sugli scenari più caldi del Medio Oriente.

“Mi piacerebbe essere un esempio per i giovani” aveva raccontato infatti il Comandante Alfa in un’intervista, giovani che “si fanno partecipi della storia italiana e non e che, sicuramente, impareranno - come abbiamo imparato noi questa mattina - molto dalle numerose esperienze del Comandante”, conclude il Sindaco.

giovedì 1 dicembre 2022

2° SERATA DONNA M'APPARVE: SE NON AVESSI PIÙ TE

 In occasione della ricorrenza  

 

Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

 

siamo lieti di invitarvi alla programmazione del Comune di Codroipo

 

DONNA M’APPARVE

 

nella giornata di 

 

VENERDì 2 DICEMBRE 2022 ORE 20.45 AL TEATRO BENOIS DE CECCO

 

Serata teatrale con la compagnia “Teatrino del Rifo”: SE NON AVESSI PIÙ TE

QUALE SVOLTA GREEN PRESENTE E FUTURA ATTUARE IN PIENA EMERGENZA ENERGETICA / TRIESTE 6 DICEMBRE 2022

 QUALE SVOLTA GREEN PRESENTE E FUTURA ATTUARE 

IN PIENA EMERGENZA ENERGETICA?


Quale svolta green presente e futura attuare in piena emergenza energetica? È il titolo del convegno promosso da CIDA (Confederazione italiana Dirigenti e Alte professionalità) FVG martedì 6 dicembre alle ore 18 nella sala Maggiore della Camera di commercio di Trieste in piazza della Borsa 14.

Dopo i saluti dell’assessore comunale alle politiche finanziare di Trieste, Everest Bertoli, il segretario CIDA FVG, Daniele Damele, modererà un dibattito al quale interverranno l’assessore regionale FVG alla difesa dell’ambiente, energia e sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro, il responsabile dell’Ufficio sostenibilità di Area Science Park di Trieste, Fabio Morea e il docente universitario di Trieste del Dipartimento ingegneria e architettura, Rodolfo Taccani.

A patrocinare l’evento ci sono l’Accademia Nautica dell’Adriatico, AEIT e ATENA. 

Nel presentare il convegno Damele ha richiamato l’attenzione sulla “necessità di avere una strategia sull’energia che permetta un’accelerazione del sistema impresa nel senso della sostenibilità, all’insegna della ricerca di fonti energetiche alternative come, ad esempio, il fotovoltaico, che è anche ciò che la finanza è disposta a favorire”. In tal senso è opportuno accrescere l’attenzione ai bilanci di sostenibilità, alla diffusione della cultura della circolarità e all’inserimento di manager dotati di competenze “green”. 

Secondo Damele “se guardiamo alle nuove tecnologie sarà più facile risolvere il problema dell’approvvigionamento energetico consci che parte della cosiddetta rivoluzione verde dipende dall’utilizzo di materie prime diverse da gas, metano o petrolio, materie che sono scarse e molto concentrate e sulle quali dipendiamo da altri Paesi. Per questo osservo che occorrono una strategia industriale e un sano pragmatismo”.

Il convegno mira a voler guardare oltre l’attuale emergenza per non limitarsi a operazioni che facciano solo guadagnare tempo (rigassificatori) e non risolvono il problema della sicurezza energetica sulla quale occorre invece investire.

E a proposito di investimenti CIDA FVG intende proseguire anche nel 2023 la sua azione a favore delle professioni future legate soprattutto a digitale, lingue straniere e ambiente. Ed è su quest’ultima opzione che il convegno del 6 dicembre si focalizza per fornire a ragazzi e famiglie preziosi consigli sulle scelte da attuare per poter trovare più facilmente un’occupazione negli anni a venire seguendo comunque le proprie passioni.

Crescita, competitività, competenze con “green”, lingue e digitale valorizzeranno i giovani e permetteranno di guardare con serenità al futuro di tutti noi. “Sui lavori cosiddetti ibridi il FVG potrebbe anche divenire un territorio sperimentale favorendo corsi di formazione frequenti mirati a obiettivi certi e realizzabili.